Nuovi standard SEPA per emissione bonifici

Versione stampabileSend by email
Data: 
Mer, 18/12/2013 - 09:06
La SEPA ovvero la Single Euro Payments Area (Area Unica dei Pagamenti in Euro) è un progetto promosso dalla Banca Centrale Europea e dalla Commissione Europea.

Facendo seguito all'introduzione dell' Euro, mira ad estendere il processo d'integrazione europea ai pagamenti al dettaglio in Euro effettuati con strumenti diversi dal contante (bonifici, addebiti diretti e carte di pagamento).

La realizzazione di una area unica dei pagamenti consente quindi ai cittadini europei di poter effettuare pagamenti in Euro a favore di beneficiari situati in qualsiasi paese della SEPA, con la stessa facilità e sicurezza su cui si può contare nel proprio contesto nazionale.

I NUOVI SERVIZI DI ADDEBITO DIRETTO E BONIFICO

La principale novità riguarda il formato dei tracciati previsti nella comunicazione tra banca e impresa che, sia per gli addebiti che per i bonifici SEPA, è basato sullo standard internazionale ISO 20022 XML relativo alla messaggistica finanziaria elettronica.

L'uso di tale standard sarà obbligatorio tra le banche sin dal 1° febbraio 2014.

Per venire incontro alle esigenze delle imprese nel passaggio alla SEPA, la Banca d'Italia ha previsto per queste la possibilità di derogare all'obbligo di utilizzare il formato XML fino al 1° febbraio 2016.

Le banche saranno tuttavia tenute ad accettare l'uso del formato XML qualora l'impresa lo richiedesse prima del 1° febbraio 2016.

Le banche aiuteranno le imprese in questo passaggio mettendo a disposizione servizi di conversione dei tracciati dal formato tradizionale a quello previsto per la SEPA.

La procedura Gestione del Personale ACG 5733 B48 sarà pertanto adeguata ai nuovi standard per permettere la corretta trasmissione dei bonifici bancari: la soluzione verrà distribuita entro il primo quadrimestre 2014.